Pelle secca: come idratarla tra creme e alimentazione

777

La pelle secca è un inestetismo che accomuna molte persone sia d’inverno che in particolar modo d’estate quando le temperature elevate e l’aumentata sudorazione privano la pelle delle proprie scorte idriche. La cute appare visibilmente spenta, sciupata e priva di tono. Per poter preservare il benessere e la bellezza della pelle è necessario adottare degli accorgimenti che donino nuova vita e luminosità, ripristinando l’equilibrio della cute con l’azione congiunta di trattamenti esterni e azioni interne.

Pelle disidratata: cause e rimedi

Se l’inverno è nemico giurato delle pelli secche e sensibili per via di temperature rigide e vento, anche l’estate ha le sue insidie. Il sole rovente, le escursioni termiche tra gli ambienti climatizzati e l’esterno, l’aumento fisiologico della sudorazione e le docce frequenti portano ad una disidratazione della pelle. A questi motivi si possono aggiungere carenze vitaminiche, l’utilizzo di saponi inadeguati, una predisposizione genetica e patologie mediche, ma anche la cattiva abitudine di bere poca acqua. Esistono diversi rimedi per combattere la secchezza della pelle agendo dall’esterno e si possono anche abbinare per una maggiore efficacia. Un aiuto prezioso contro la disidratazione proviene dalle creme per il viso. In commercio, si trovano ottimi prodotti a costi contenuti come le creme idratanti per il viso di Nivea.

L’importante è essere costanti, una buona crema idratante applicata regolarmente regalerà elasticità alla pelle. Alla crema idratante scelta va abbinata una serie di detergenti delicati contenenti molta acqua e sostanze nutritive. A seconda del livello di disidratazione, saranno da preferire prodotti con una concentrazione più o meno elevata di sostanze nutrienti, come gli oli vegetali. Altra buona norma è applicare periodicamente delle maschere idratanti e fare settimanalmente un leggero scrub per rimuovere le cellule morte e permettere alla pelle di ‘respirare’ senza problemi.

Come combattere la disidratazione con la dieta: i cibi amici del benessere della pelle e le buone abitudini

La disidratazione si combatte anche dall’interno. Dove i trattamenti cosmetici non arrivano, giungono in soccorso diversi alimenti che aiutano a risolvere e alleggerire questo problema. Innanzitutto, per contrastare la cute secca, è indispensabile bere molta acqua. Due litri d’acqua al giorno sono un’indicazione di massima valida, anche infusi e tisane sono ottimi per chi ha difficoltà a bere. Vanno però considerate le contingenze: d’estate, complice il caldo e la sudorazione, due litri potrebbero essere pochi, soprattutto per chi trascorre molte ore all’aperto o pratica attività fisica. Bilanciare l’alimentazione, tenendo conto delle esigenze della pelle è un altro fattore strategico: introdurre quindi cibi che siano ricchi di liquidi e di sostanze nutrienti, vitamine, sali minerali e antiossidanti. Frutta e verdura devono essere presenti nella dieta in quantità abbondanti: spinaci, pomodori e cetrioli, insalate, agrumi e cereali integrali sono cibi amici del benessere. Vanno invece evitati formaggi, fritture, alcolici e in generali gli alimenti ad alto contenuto di grassi. Attenzione però, perché i grassi non sono tutti uguali.

Quelli contenuti nella frutta secca, nei semi oleosi, come quelli di lino e di girasole, e in alcuni pesci sono grassi nobili; si tratta di acidi grassi polinsaturi che grazie alla loro particolare struttura chimica non danneggiano l’organismo, aiutando a mantenersi in forma. Gli Omega3, contenuti in alimenti come noci e salmone, appartengono a questa categoria.



CONDIVIDI