Shatush rosso: un trend che ancora non conosce tramonto

0
36

Lo shatush rosso è un trend che ha già qualche anno ma non sembra proprio voler tramontare. Accanto al classico biondo, la versione red è infuocata e maliziosa, per vere appassionate e grintose! Non a caso alcune delle più bollenti star hanno scelto queste sfumature e le mantengono ancora oggi.

Le cromie di rosso perfette per lo shatush sono diverse, scegliendo quella giusta e sfumandola bene si metteranno in risalto gli occhi e si addolcirà il viso: per un risultato impeccabile. Lo shatush è molto gettonato nelle sfumature del rosso fuoco, del tiziano, del mogano, mixando anche più di due colori. Queste fiammate sui capelli danno un’aria super cool, da vere femme fatale.

shatush rosso
Immagine da Glamour

Soluzioni alternative

A chi piace osare o per le vere appassionate di sfumature lo shatush rosso può anche essere tricolore con delle graffiature molto accese o chiare su uno sfondo scuro: l’ideale per le indecise! In alternativa, c’è anche qualcuno che sceglie di eliminare totalmente il castano facendo una base rossa e schiarendo le punte con un altra tonalità di rosso: un classico sono la base rame e le punte chiare che quasi arrivano al biondo o il rosso scuro che sfuma sui toni del fuoco. Il contrasto è molto efficace e di grande stile. Accanto al moderato (ormai è la norma) shatush rosso c’è anche il flamboyage, una variante forte che sottolinea i lineamenti del viso e li enfatizza.

shatush rosso
Immagine da Donna Moderna

Come scegliere la sfumatura giusta?

Il rosso è un colore tanto bello quanto severo, per questo è opportuno scegliere la tonalità giusta in base al proprio incarnato. Per le pelli molto chiare è opportuno non scegliere un rosso troppo scuro, optando piuttosto per un bel rame. Con una pelle olivastra, invece, si potrà anche azzardare un rosso fuoco o un tiziano. Per le pelli abbronzate e scure anche una nuance mogano più profonda. Tutto dipende comunque anche dalla base, per questo non è detto che lo stesso prodotto dia il medesimo colore su due persone diverse.

Per uno shatush sano e lucente prenditi cura dei tuoi capelli!!! Un’idea? Eccola:

Prova questo kit benessere per capelli completo in offerta oggi su Amazon

In linea di massima chi ha i capelli castano chiaro dovrebbe scegliere i toni del rame, perché essa avrà di suo già qualche sfumatura ramata, anche senza alcun trattamento. Il castano scuro invece si abbina bene al rosso tiziano, che è un mix fra il rame e il rosso acceso. Chi ha i capelli neri sarebbe meglio che optasse per un rosso molto acceso, così che si veda qualcosa! Ben vengano quindi il rosso fuoco, il rubino. Il rosso fuoco, di fatto, sta bene anche sui capelli chiari, ma in questo caso la sfumatura prenderà un po’ la direzione del rosa.

shatush rosso
Immagine da Sfilate.it

Capelli e star che amano il rosso e lo shatush

Lo shatush rame è per esempio il colore di Emma Stone, che ha una base castano chiaro. Questo colore risulta perfetto su capelli fra il castano e il biondo. Bon ton, romantico ed elegante! Vanessa Hudgens dà allo shatush rosso i toni del biondo rame, tenendo il biondo tiziano solo sulle punte, una vera trasformista.

Rihanna è una fan del rame e del rosso tiziano e punta a stupire utilizzando l’abbinamento fra gradazioni chiare verso le punte e scure alla base. Questi colori vanno benissimo per lei che ha una base scura, ma riescono benissimo anche sui capelli più chiari. Per il castano medio, né chiaro, né scuro la sfumatura di rosso perfetta comunque è sicuramente il rosso tiziano perché riesce a mantenersi a lungo inalterato.

shatush rosso
Immagine da Donna Moderna

Come si fa lo shatush: fai da te

Per creare riflessi e sfumature non serve più andare dalla parrucchiera, ma è bene comunque comprare i kit specifici venduti nei negozi professionali o quelli che si trovano online. Seguendo le regole sulla confezione è possibile miscelare la giusta percentuale di prodotto e creare il mix perfetto. Una volta creato il prodotto si procede dividendo la chioma in sezioni. Il prodotto (circa la metà o meno) va applicato su tutta la lunghezza dei capelli a partire da metà, arrivando fino alle punte.

Le parrucchiere avvolgono ogni ciocca in carta stagnola, ma di fatto sul rosso non è così indispensabile. L’applicazione deve essere fatta tutto d’un fiato e nel minor tempo possibile in modo che il tempo di posa sia all’incirca lo stesso su tutta la testa. Trascorso il tempo necessario i capelli vanno risciacquati con cura (non lavati).

Prova il kit alla cheratina usato anche dalle star! In offerta ancora per poco su Amazon

A questo punto va applicata su tutti i capelli uniformemente il prodotto rimanente, lasciando di nuovo in posa per il tempo richiesto. Trascorso questo di nuovo si porcede con il risciacquo e a questo punto con il lavaggio e la piega abituale. L’applicazione in due step dovrebbe comunque creare la sfumatura.

shatush rosso
Immagine da The Gossipers

Come prendersi cura dello shatush rosso

I colori e la decolorazione è aggressiva contro i capelli e non c’è prodotto (soprattutto se prevede di mescolare più componenti) che non lo sia. Essi tenderanno quindi a diventare secchi per questo si consiglia di applicare a distanza di qualche giorno la prima maschera nutriente, proseguendo regolarmente poi ogni due settimane.

Resuscita i tuoi capelli con il kit benessere delle star: in offerta oggi su Amazon

Vuoi fare lo shatush rosso a casa? Guarda come si fa

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Lookdafavola.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here