Guida essenziale ai capelli rosa: come ottenerli, a chi stanno bene, come curarli

155

Sono protagonisti delle passerelle da qualche stagione e li abbiamo visti tanto addosso alle più giovani che abbiamo preso a dare alla loro, a quella dei Millennial, nome di “Pink Generation”. Come si ottengono, però, dei perfetti capelli rosa? A chi stanno meglio? E con che taglio? E, ancora, come ci si prende cura di una chioma pink?

Foto: @buzzcutfeed (IG)

Proveremo a rispondere a questi e ad altri (legittimi!) dubbi suoi capelli rosa, ma non prima di un’importante premessa: le tinte shocking e in colori accesi sono diventati un trend negli ultimi anni, tutti li vogliono ma, decisamente no, non fanno per tutti, dal momento che richiedono cure e attenzioni senza le quali si rischia solo di rovinare i capelli.

Foto: @icandyscissorsaustralia (IG)

Capelli rosa: dalla decolorazione alle nutrizione, i segreti della cura

Nella maggior parte dei casi, del resto, la risposta alla domanda “come ottenere capelli rosa perfetti?”

Foto: @Neill (IG)

è: tramite una decolorazione, trattamento che, anche quando è eseguito da professionisti e con prodotti ad hoc e di buona qualità, tende a essere aggressivo e a stressare i capelli.

Foto: @hair_artist_by_kevin (IG)

È per questo che, in genere, le tinte rosa sono consigliate alle bionde o alle castane chiare e, cioè, a chi abbia un colore naturale dei capelli sufficientemente chiaro perché non li si debba decolorare eccessivamente per ottenere un buon risultato quando si opta per una tinta rosa shocking.

Foto: @kylee.shearsavage (IG)

In alternativa, una buona idea per ottenere capelli rosa senza decolorazione è andare per gradi: con l’aiuto di un hairstylist professionista, cioè, si potrebbe passare gradualmente a tinte di capelli più chiare, che si avvicinino progressivamente al rosa o che siano basi di partenza più semplici da cui ottenere il risultato finale di una perfetta chioma pink.

Foto: @hair_by__brooke (IG)

Balayage rosa

Ancora un’altra opzione è giocare con piccoli tocchi di colore, riflessi e balayage rosati che ingannano la vista e danno l’impressione che tutta la chioma sia rosa: è forse la soluzione migliore quanto a capelli rosa per castane e, soprattutto, la soluzione più naturale alla vista.

Foto: @jackieinmanhair (IG)

Non va dimenticato, del resto, che quella che sta per venire è la primavera-estate di un ritorno alle tinte naturali e bon ton: nel pantone 2020, cioè, scompaiono i rosa accesi, i rosa shocking, i rosa baby per i capelli e ritornano il pesca, il caramello, il rosa ambrato.

Foto: @jensenspicer (IG)

Soprattutto in questa ultima versione, più “al naturale”, i capelli rosa stanno bene davvero a tutte: a chi abbia la pelle chiara e l’incarnato quasi diafano, tanto quanto a chi abbia toni più caldi. E, cosa non meno importante, richiedono una cura e un’attenzione meno continua dei rosa più accesi o degli shatush pink.

Foto: @naciaczeg (IG)

Prendersi cura dei capelli rosa

Una delle ragioni per cui i capelli rosa non fanno per tutte è, del resto, si accennava, la cura meticolosa che richiedono: il capello va idratato costantemente per minimizzare i danni della decolorazione; può essere utile nutrirlo con trattamenti ad hoc e, soprattutto, va ricaricato il colore – che, come tutti i colori forti, tende a scaricarsi facilmente – con maschere e creme colorate della giusta tonalità e gradazione.

Foto: @tash owers hair (IG)


CONDIVIDI