Mou boots: tutto quello che c’è da sapere sullo stivaletto morbido per l’inverno (e non solo)

34
mou boots

Sono molto amati soprattutto per la loro capacità di tenere al caldo il piede, anche durante l’inverno quando le temperature esterne scendono vicino allo zero.

Come i loro “cugini” Ugg, però, nel tempo i Mou boots sono diventati soprattutto un accessorio stiloso e immancabile nella scarpiera delle più attente alle tendenze moda, tanto che accanto al tradizionale modello Eskimo l’azienda ha cominciato a produrne altri, in materiali e con finiture diverse, adatti a tutte le stagioni.

Per i pochi che non sappiano come sono fatti i Mou boots, si tratta infatti di stivaletti morbidi, realizzati grazie a due unici lembi di pelle, nella versione invernale, o di altro tessuto come la tela, nella versione estiva, sagomati e cuciti insieme sul davanti con una lavorazione a uncinetto.

Da qui la possibilità di giocare con dettagli come la cucitura a contrasto, la tipologia, il colore e la finitura del tessuto o, finanche, in alcuni modelli, l’applicazione di dettagli a rilievo (strass, borchie, eccetera) per venire incontro ai giusti di tutti e, come già si accennava, per renderli una scarpa davvero versatile e in grado di adattarsi bene a ogni look (o quasi).

Mou boots: come abbinarli

La prima risposta che viene in mente alla domanda “come abbinare i Mou boots?” è, infatti, con un look sportivo e, senza dubbio, gli outfit più casual sono perfetti per questo tipo di scarpe.

Chi li ha già portati e conosce, per questo, come vestono i Mou boots, dovrebbe sapere bene del resto che, diversamente da altre tipologie di calzature, si tratta di scarpe “importanti” e, a tratti, persino un po’ ingombranti alla vista.

Meglio abbinarli, perciò, a pantaloni stretti come i leggins per esempio o a dei jeans skinny e, se proprio non si vuole rinunciare a pantaloni più larghi e dal taglio classico, optare per arrotolarli leggermente sulle caviglie.

Maglioni oversize e in lana grossa completano un perfetto look invernale, mentre se si scelgono modelli primaverili e più leggeri i Mou boots possono essere indossati anche con giubbotti di pelle o di jeans, anche dal taglio maschile.

Chi non abbia paura di osare, infine, potrebbe provare questi stivaletti anche sotto alle gonne: stanno bene sia con modelli larghi, morbidi e – perché no – lunghi fino alla caviglia, sia con gonne mini, modaiole e in pelle per esempio.

mou boots

Come prendersi cura di questi stivaletti

Un’ultima avvertenza utile, soprattutto perché vista la somiglianza con gli Ugg è facile cadere in errore: non ci sono Mou boots impermeabili.

Ciò ha almeno due conseguenze: sebbene siano caldi e alcuni modelli presentino un rivestimento interno morbido e felpato, questi stivaletti non possono essere utilizzati sulla neve o quando piove (molto), tanto più che non sempre la suola è antiscivolo.

Allo stesso modo per pulire i Mou boots andrebbe evitata l’acqua, dal momento che non è facile assicurarsi una perfetta asciugatura della scarpa che, di conseguenza, potrebbe rovinarsi dopo il lavaggio.

Qualche precauzione quando li si indossa e un po’ di cura e manutenzione, comunque, rendono gli stivaletti Mou pratici da usare e resistenti come e più di ogni competitor sul mercato.



CONDIVIDI