Treccia spina di pesce: come fare la “classica” e tutte le sue varianti

55

La treccia spina di pesce è, forse, una delle acconciature più versatili e belle da sfoggiare in tantissime occasioni diverse: impreziosita con un fermaglio va bene, infatti, per una cerimonia o una serata importante ma, un po’ scomposta e chiusa da un elastico colorato, è perfetta anche per la spiaggia o per un aperitivo al mare.

Quelli che seguono sono, allora, un po’ di consigli per imparare a fare la treccia a spina di pesce da sola, davanti allo specchio, e senza per forza ricorrere al parrucchiere o all’aiuto di un’amica.

Premesse: preparare i capelli

La prima cosa da fare è spazzolare bene i capelli, in modo che non ci siano nodi. Il che significa che non si può fare la treccia in stile spina di pesce sui capelli ricci?

treccia spina di pesce
Da TuStyle

Non sempre: in questo caso serve armarsi, certo, di un bel po’ di pazienza e può essere d’aiuto un prodotto disciplinante per i capelli ma, con un po’ di manualità, dovrebbe venir fuori comunque una buona treccia a spiga di grano, certo morbida e dall’aspetto – diciamo così – un po’ più nature.

Come fare una perfetta treccia spina di pesce fai da te

In ogni caso è importante riuscire a dividere la massa di capelli che si intende intrecciare in due grosse ciocche ben separate. Si procederà a questo punto a separare una piccola ciocca di capelli dalla parte sinistra, prendendola dall’esterno, e a passarla sopra alla stessa parte sinistra e sotto invece alla parte destra, in modo cioè che questa entri a far parte della grossa ciocca di destra.

Stringere con forza le due nuove ciocche così ottenute è importante per assicurarsi che la treccia abbia un aspetto visivamente gradevole e riesca a reggere per più tempo.

Il passo successivo per realizzare la treccia a spina di pesce è procedere a parti invertite, ossia separare una piccola ciocca di capelli dalla parte destra, passarla sopra a questa stessa parte e sotto alla parte sinistra, stringendo una volta che si siano fatti questi passaggi.

Per completare la treccia , il tutto va ripetuto alternativamente fino alle punte dei capelli.

Varianti e alternative alla versione classica

Solo quando si avrà “fatto pratica” con la semplice treccia del tipo “a spina di pesce”, ci si potrà provare con alcune sue varianti come la treccia a spina di pesce alta o laterale e, ancora, la due trecce a spina separate o la treccia a spina di pesce spettinata.

treccia spina di pesce
Da Marie Claire

Per ciascuna di queste acconciature, i passaggi fondamentali rimangono uguali a quelli di cui si è detto, salvo piccole accortezze come iniziare a separare le ciocche dall’attaccatura dei capelli se si vuole realizzare una treccia a spina di pesce alla francese, tirarli in una coda laterale se si intende realizzare una versione laterale e, ancora, dividere non in due ma in quattro ciocche i capelli se si intendono realizzare due trecce a spiga di grano.

Per dare un tocco ancora più elegante od originale alla treccia, la si potrebbe ornare con nastri e fiocchi colorati o con fiori freschi o finti a seconda della stagione o, perché no, ripiegarla a sua volta in code o chignon.

Un tutorial utile per vedere con i propri occhi come realizzarla


*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Lookdafavola.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.