Primavera 2020, smart working e quarantena rilanciano la Tuta!

489

Non so come sia per voi, ma nel mio caso per anni ogni volta che ho fatto il famoso “cambio armadio” le cose (quelle comode) che mi dispiaceva abbandonare le ho messe “da parte” in una sezione di armadio che, fra me e me (non ho le etichette per occasione d’uso come Enzo e Carla!), ho sempre chiamato “di cose da mettere a casa”.

Ecco, in realtà quella sezione d’armadio negli anni è lievitata e lievitata e lievitata… fino a diventare piuttosto ingombrante e me ne sono resa conto solo quando sono andata a convivere e ho dovuto ridimensionare il mio spazio.

La verità alla quale mi sono trovata di fronte è che in realtà, pur mettendo quelle cose nella sezione “da mettere in casa” non le ho mai messe comunque nel 90% dei casi e per il restante 10% si tratta davvero di capi “indefinibili”, comodissimi, adorabili, affezionati, ma sinceramente ormai sfatti, fuori moda e talvolta con fantasie inguardabili per quanto abbinate bene.

Da Vanity Fair

Ecco che quindi ad un certo punto alla veneranda età di…ehm… ho deciso che per stare in casa bisogna comprare quei 2-3 cambi per stagione: delle tute, intere, complete, con tagli di tendenza, colori neutri o comunque indossabili. Ecco che quindi oggi posso andare a prendere mia figlia a scuola uscendo di casa senza dovermi “vestire” e così per andare in giardino, per fare due passi sotto casa, per uscire un attimo per andare al panificio di fronte. Tutto questo senza paura di sembrare Bridget Jones.

La tuta, oggi un capo da social network

In questo periodo difficile siamo tutti, si spera, chiusi in casa e questo significa che abbiamo parcheggiato nell’armadio pantaloni, jeans, camicette per una bella e comoda tuta. Indossare una tuta sportiva però non significa dover rinunciare alla propria femminilità o vestire con stile.

Chi è abituata ad indossarla sa bene come valorizzarsi anche con la tuta, chi invece di norma indossa per lavoro abiti più casual o formali invece si può trovare un po’ in difficoltà su come portarla. Ecco quindi qualche suggerimento per portare la tuta con stile anche dando un’occhiata ai suggerimenti delle vip più famose.

Dalla Ferragni, a Taylor Mega, alle soubrette nostrane: oggi le vediamo tutte sui profili in tuta (tranne Belen perché Belen vive in perizoma), bellissime, impeccabili e, si suppone, comode anch’esse per rilassarsi a casa e stare chiuse come noi comuni mortali. Qual è il trucco?

Come indossare la tuta a casa: comoda ma con stile

Anche se di solito è un capo che magari non trattate più di tanto sappiate che molti dei brand che avete nell’armadio hanno anche una linea sportiva. Ecco quindi che questa potrebbe essere l’occasione per provarla: quali tute potrebbero essere più apprezzate infatti rispetto a quelle dei brand che amate tanto?

Modelli, tipologie e colori sono oggi moltissimi. Un classico con cui non si sbaglia mai è la tuta da ginnastica quella originale con il pantalone e la felpa del medesimo colore.

Instagram

È così che la indossa ad esempio Chiara Ferragni che tuttavia non sceglie che prodotti con il suo marchio. In generale la vediamo sempre con pantaloni morbidi e felpe o crop top (come quello con cui si è mostrata Halwey Baldwin qualche giorno fa): benissimo se li trovate comodi e se li potete indossare perché sono molto femminili.

come indossare la tuta
Instagram

Se non avete paura dei chili di troppo, sono comodissimi anche i leggins, da indossare con una semplice t-shirt o con una bella felpona in stile Selena Gomez o come Levante. I leggins, come i modelli di tuta super aderenti (Taylor Mega docet), sono molto sensuali pur restando molto comodi per via del tessuto elastico. Se avete forme generose, niente paura basta scegliere materiali un po’ conformanti e colori scuri e sobri.

La tuta giusta per tutte, comunque, non è aderente ma segue le linee del corpo, senza fasciarle e senza nemmeno, al contrario, essere troppo larga. I materiali più diffusi sono il cotone organico, il jersey, il cashmere, i materiali tecnici. Ai piedi si portano ovviamente delle sneakers comode e come accessori è un’idea quella di portare un cappellino o una cuffia. Molti vip la portano addirittura con il cappotto in contrasto: un effetto inaspettatamente di grande stile.

Grazia

Concludendo: perché è importante non “inselvatichirsi”

Essere in tuta, non vuol dire lasciarsi andare, badate bene. In questi giorni chiuse in casa si ha la tendenza a sottovalutare la cura di se stesse. È vero, estetiste e parrucchiere sono chiuse ma è importante comunque tenere alta la cura di noi stesse.

come indossare la tuta
Donna Moderna

Non perché di fatto ci veda qualcuno (anche se magari qualche videochiamata stiamo imparando a farla tutte), ma perché questo serve a tenere sollevato l’umore, senza contare che chi ne ha, può così investire tempo libero per coccolarsi.

Di “coccole” che si possono fare ce ne sono tante: ricette per maschere ai capelli, ricette per maschere alle mani, alle unghie etc. per le quali si possono utilizzare anche prodotti che ci sono in dispensa, senza dover ordinarne di specifici.