Botulino: i segreti di bellezza di chi ricorre al chirurgo estetico

0
184

Il botulino, o meglio la tossina botulinica, è un farmaco che viene utilizzato dal chirurgo estetico per correggere le rughe di espressione del viso, dando al soggetto qualche annetto meno.

A ricorrere a questa pratica medica sono tantissime bellezze della tv e molte donne “comuni” che proprio di invecchiare non ne vogliono sapere. Se non ci sono dubbi sull’efficacia di questo prodotto, sono numerosi i dubbi sul fatto che possa fare male. In molti si chiedono anche quanto costi e quanto duri questo genere di trattamento. Cerchiamo di rispondere a tutti questi quesiti.

Che cos’è

La tossina botulinica è una sostanza che una volta iniettata nella pelle permette di inibire temporaneamente l’azione dei muscoli mimici della faccia, riducendo così le rughe di espressione. In particolare ci sono 7 tipologie di neurotossina botulinica: A, B, C1, D, E, F, G. Tutti sono derivati da ceppi appartenenti al battere Clostridium Botulinum, ovviamente selezionati con attenzione in laboratorio. Le neurotossine oggi utilizzabili dall’essere umano sono di tipo A (Vistabex, Botox, Vistabex, Dysport, Azzalure, Botoxin e Bocouture) e di tipo B (Neurobloc e Myobloc).

Originariamente questa tossina veniva usata per la prevenzione degli spasmi neuromuscolari palpebrali e per la correzione dello strabismo, ma nel 1987 negli USA si notò che toglieva qualche anno d’età, così iniziò la diffusione a macchia d’olio. In Italia questa sostanza è stata autorizzata solo nel 2004, ma limitatamente a Vistabex, sotto ai 65 anni e solo sotto controllo di un medico specialista in chirurgia plastica, dermatologia, neurologia o chirurgia maxillofacciale.

Molti confondono il botulino con il filler. In realtà sono cose proprio diverse. Il primo è indicato per le rughe di espressione (quelle cosiddette dinamiche), mentre il filler riempie le rughe statiche che sono dovute all’invecchiamento della pelle. Il filler spiana le rughe e riempie gli avvallamenti della cute lungo i solchi che si formano con l’avanzare dell’età.

Come si utilizza il botulino

Il botulino è indicato per trattare le rughe di espressione dinamiche, in particolare quelle della parte superiore del volto (quelle della fronte e della zona perioculare), anche se il farmaco di fatto è stato approvato solamente per le rughe glabellari: rughe fra le sopracciglia, interciliari, zampe di gallina.. Questa tossina, benché venga usata soprattutto per i trattamenti di bellezza, viene oggi utilizzata anche per l’iperidrosi, ovvero la sudorazione eccessiva ascellare, delle mani e dei piedi. L’effetto del botulino ha una durata di 4-6 mesi.

Qualora si decidesse di interrompere i trattamenti di botulino non accade nulla se non la ricomparsa graduale delle rughe d’espressione. Il botulino ha come effetto quello di rilassare i muscoli del volto, quindi va usato in una quantità minima per colmare i solchi del viso, ma senza alterare in modo eccessivo l’espressione naturale del volto e nemmeno la fisionomia.

botulino

Come funziona un trattamento al botulino

Il botulino viene iniettato in minime dosi dal chirurgo, solo nelle zone interessate, nei muscoli mimici. La siringa ha un ago molto sottile, per questo non rimane alcun segno visibile sulla pelle. Il trattamento è sostanzialmente indolore, quindi non richiede nessuna anestesia. Il trattamento è reversibile ovvero un trattamento temporaneo, l’intervento dura pochi minuti e alla fine non lascia nessun postumo visibile, quindi si può tornare subito alle proprie attività quotidiane. Il grande successo di questo trattamento è dato anche da questo: è una piccola magia di minuti, il cui effetto tuttavia si ha nel corso dei giorni successivi.

I risultati non sono immediati, infatti, ma ci vogliono circa 4 giorni affinché i muscoli mimici del volto rilassati attenuino le rughe di espressione. L’effetto poi dura all’incirca 3-6 mesi ed è possibile poi ripetere il trattamento. L’efficacia di questo trattamento estetico ha praticamente sostituito l’intervento chirurgico di lifting alla fronte. Il trattamento è ambulatoriale, non richiede ricovero e nemmeno anestesia. Dura circa una ventina di minuti. Durante il trattamento la persona può avvertire una sensazione di pizzicore, come quella che potrebbe lasciare la puntura di un ago. Dopo 10 minuti dall’infiltrazione è possibile anche tornare a truccarsi e a fare le proprie attività normali. Prima di esporsi al sole, tuttavia, è consigliato attendere una decina di giorni.

Questo prodotto è sicuro o può far male?

La tossina botulinica è sicura, infatti originariamente si è diffusa per la cura e la prevenzione di alcune patologie, la sua funzione di bellezza è successiva. Chi è particolarmente sensibile può presentare solo un leggero arrossamento dove è stata fatta l’iniezione, ma solamente per qualche minuto.

Occasionalmente è capitato che si manifestasse un livido, ma sempre al massimo di qualche giorno. In sostanza, quindi, non ci sono particolari effetti collaterali. Le reazioni allergiche sono molto rare. Quando si sono verificate il soggetto ha avuto un abbassamento della palpebra superiore per 3-4 settimane, ma è un caso veramente raro. Qualunque genere di effetto collaterale, comunque, è temporaneo e reversibile.

Forse ti può anche interessare

Tutte pazze per il filler! Che cos’è e a cosa serve

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Lookdafavola.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here