# iorestoacasa? Prendiamoci cura di noi stesse, ecco come

274

Depilazione homemade

Di metodologie per depilarsi a casa da sole ce ne sono davvero moltissime, sicuramente già avrete qualche metodo provato, quindi in questo senso c’è poco da dire. Visto che il tempo lo avete e se state leggendo questo post, però, pare che volete fare le cose bene.

Ecco allora che in ogni caso potreste optare per l’epilazione con la ceretta, con il malefico SilkEpil o con il metodo che più vi aggrada, senza tuttavia ricorrere alla depilazione con rasoi, creme depilatorie e gli altri metodi che durano solo pochi giorni.

Per limitare il dover fare questa operazione molte volte, è possibile provare a seguire qualche metodo per allungare i tempi fra una depilazione e l’altra.

Come? Potreste seguire il calendario lunare, depilandovi quando c’è luna calante, in maniera che poi la peluria ricresca più lentamente. Oppure potreste acquistare un siero ritardante.

I baffetti

Parlando di depilazione non si può non parlare della peluria del viso, cioè baffetti e sopracciglia. I baffetti, anche se iorestoacasa (non uscite di casa), sono proprio bruttini quindi vediamo di trovare una soluzione. Al supermercato (i supermercati sono aperti ed accessibili anche oggi) vendono delle strisce già pronte per il viso di facile utilizzo. Anche se non le avete mai provate, credeteci, è più semplice di quanto sembra. Una volta imparato potreste poi dire addio (per i baffetti almeno) all’estetista.

L’estetista di solito stende un velo di cera e con uno strappo toglie tutto. Non si pretende questo da voi. Il risultato può essere altrettanto buono strappando prima un lato e poi l’altro. Quello che conta è il colpo deciso, sempre dall’esterno verso l’interno (dalla guancia al naso, in contropelo). Nello specifico si fa così: anche se sulla confezione c’è scritto che le striscette si possono scaldare con le mani, voi avete lì nel cassetto un comodo phon: usatelo.

Basta scaldare qualche secondo con il phon la striscia e la cera diventa più morbida e aderisce meglio. Applicate la striscia seguendo la direzione dei peli, premendo con le dita verso l’esterno. Quando pronte afferrate il lembo e “zac”. Rapido, veloce, un pizzicotto…poco gradevole ma “già passato”! Importante: ricordate di mettere un velo di borotalco prima di depilare: si attaccheranno così solo i peli e vi irriterete molto meno. Per far aprire i pori e favorire l’estrazione del pelo è anche possibile bagnare prima di depilare la parte con l’acqua calda.

Sopracciglia

Per le sopracciglia seguite la traccia della forma che vi aveva fatto l’estetista. Se fate fatica ricordate che l’arcata ha tre punti che la definiscono. Le regole le avevo indicate in questo articolo qui: Come truccare le sopracciglia: valorizzare il tuo viso in pochi secondi.

Unghie

Se siete solite utilizzare lo smalto, potreste approfittare di questo periodo a casa per lasciare respirare le unghie e rinvigorirle tagliandole corte. Se invece avete il gel o il semipermanente la questione è un po’ più ardua. La cosa migliore sarebbe rimuovere lo smalto ma dovete avere un prodotto apposito. Se lo avete, perfetto, via tutto e lasciamo respirare le unghie.

Se non lo avete, a meno che non vogliate vedere sino a che punto possano arrivare i vostri artigli, allora è meglio darsi da fare con la lima settimanalmente colorando l’unghia con un normale smalto per includere anche la ricrescita. Ahimé purtroppo è l’unica soluzione. Non fatevi tentare da lembi di smalto alzati per tirarlo via perché rischiate di portare via tutto lo strato di unghia.

iorestoacasa

Ricrescita dei capelli

Come detto qualche post fa proprio in relazione al mio # iorestoacasa(su Facebook) il ritocchino è molto più semplice di quanto tu creda. In commercio, anche nei supermercati, ci sono prodotti specifici per la ricrescita: lacche colorate, stick o kit veri e propri come dal parrucchiere. In base alla metodologia scelta per fare la ricrescita vi saranno indicazioni differenti.

Il mio consiglio è quello di evitare lacche e prodotti che si lavano via perché rischiate di macchiare il divano ed ogni cuscino di casa. Molto meglio provare con la tinta. Per non sbagliare il consiglio è quello di comprare un colore naturale (un punto zero per capirci) evitando sfumature e toni di mezzo strani perché sono più argomento da esperto.

Il prodotto colorante va applicato sulle radici per una posa iniziale e poi distribuito su tutta la capigliatura solo per l’ultima parte della posa. Se anche voi come il 60% delle donne oggi ha una sfumatura, allora la questione è più delicata.

In caso di shatush, balayage, degradé o simili il prodotto va applicato alle radici e una volta messo su tutta la testa va tirato per altri 5-7 cm (dipende anche dall’altezza della sfumatura) con il pettine verso le lunghezze, facendo attenzione durante la colorazione a non toccare le punte.

Se proprio non avete voglia di colorare potete pensare di utilizzare qualche trucchetto per ingannare l’occhio: come fare la riga a zig-zag o utilizzare quel cappellino che avete comprato qualche mese fa.

Pulizia del viso

Per la pulizia del viso vi rimando all’articolo in cui ne avevamo parlato: Pulizia del viso inverno: la beauty routine per ogni stagione. Ricordate che è possibile fare scrub per il corpo e per il viso e maschere con prodotti che avete in frigorifero e in dispensa: più sano di così…!

Maschera viso fai da te: 3 ricette per tutti i tipi di pelle

Qualche ricetta di scrub viso fai da te: per ogni tipo di pelle

Alla prossima, restate a casa (iorestoacasa per favore!) e buon beauty!